La Tassa unica sulla casa, l’araba fenice che risorge dalle proprie ceneri

In modo inaspettato nel dibattito infuocato che avviluppa la manovra di bilancio è spuntato un emendamento a firma dell’onorevole Alberto Gusmeroli intitolato “Nuova IMU” che unifica in un’imposta sola le attuali IMU e TASI.

Il lodevole intento del promotore è quello di semplificare l’incomprensibile ed inesplicabile caos normativo che ha accompagnato sin dall’inizio l’IMU e la TASI costringendo il contribuente proprietario a destreggiarsi tra rebus fiscali a volte irrisolvibili e a fronteggiare duecentomila aliquote (si, avete capito bene 200mila) che simboleggiano plasticamente la demenzialità di un sistema che sembra sia stato costruito con il solo intento di affliggere il cittadino.

Leggi il seguito

Mille Comuni

Nell’anno di Grazia del Signore appena trascorso, e che è il duemiladiciasettesimo, senza che l’Altissimo si sia deciso finalmente a ritornare su questa martoriatissima terra per sancire la fine dei tempi, – che qui molti davvero non ne possono più – sono successe molte, molte cose: poche belle, e le più decisamente brutte, ma io voglio parlarvi , invece, di ciò che non è successo: perché qualche volta un’assenza vale più di cento presenze, e una mancanza può essere molto più interessante di una dovizia.

Leggi il seguito

FLAX TAX e imposte sulla casa

Le vicende politiche hanno portato all’attenzione dell’opinione pubblica, e in modo prepotente, la flat tax (tassa piatta), l’imposta lineare con una o due aliquote sul reddito imponibile che andrebbero a sostituire i cinque scaglioni oggi presenti.

Pare opportuna una breve riflessione per capire come questa rivoluzione potrebbe incidere sulla tassazione immobiliare.

Leggi il seguito

Fenice o Cenere?

La ri-emersione dei contratti locatizi a canone concordato.

Apprendiamo dal “Secolo XIX” del 31 gennaio 2018, che, sulla necessità, per ottenere le agevolazioni fiscali per i contratti locatizi così detti a canone concordato, della certificazione dell’Associazioni di Proprietari Immobiliari e/o di Inquilini, della scheda tecnica e/o dei dati tecnici allegata a tali contratti, vi sia stata qualche velata protesta da parte di alcuni proprietari di immobili.

Leggi il seguito

Brevi cenni sulla nozione di “condominio minimo”

Si ritiene utile porre all’attenzione del lettore alcune considerazioni, anche se necessariamente molto brevi e stringate, sul concetto di “Condominio minimo”, in quanto può accadere di sentirne parlare in occasione di Assemblee condominiali o di leggerne in qualche scritto di autori giuridici o in qualche isolata pronuncia giurisprudenziale.

Leggi il seguito

Il condominio degli altri…

Qualche sommaria indicazione sull’Amministratore di Condominio e sulla normativa che lo riguarda, negli altri paesi europei.

Chi scrive si limita a qualche concisa e priva di “pretese scientifiche” indicazione sulla normativa che riguarda la figura dell’ Amministratore condominiale nei paesi europei, partendo dal presupposto che le norme relative, in Italia, sono state modificate ed innovate con la “Riforma” del 2012 dell’istituto del Condominio negli edifici.

Leggi il seguito

“Genova per noi” un famoso viaggiatore inglese a Genova nel 1700

 

Il grande storico inglese Edwardn Gibbon, l’autore, tanto per intenderci, della famosissima, anche a tutt’oggi, opera dal titolo”.

Il declino e la caduta dell’ impero romano” dopo la metà del 1700 e nell’ambito di un “grand tour” (come erano soliti fare i nobili dell’epoca), ebbe a fermarsi per qualche tempo, proveniente da Campomorone, a Genova (che si trova, appunto ad una “posta e mezza” da Campomorone),

Leggi il seguito

Tempi interessanti

Gli antichi cinesi, se volevano davvero augurare ad un nemico la peggior sorte possibile, lanciavano al malcapitato questa terribile maledizione: “Che tu possa vivere in tempi interessanti !” .

Per chi non conosce nulla della cultura cinese, e neppure il suo soave garbo nel descrivere i fenomeni più terribili con dolcissimi eufemismi, i “tempi interessanti” non sono esattamente periodi di tempo che acuiscono la curiosità intellettuale di chi li vive, ma sono invece storicamente individuati dalla cultura cinese come tempi di grandi cambiamenti, rivolgimenti economici e sociali, guerre civili, carestie, epidemie che decimano le popolazioni delle città e dei villaggi, condannandoli ad una eterna miseria, disperatamente aggrappati all’orlo della capacità di sopravvivere.

Leggi il seguito

L’insostenibile leggerezza del certificato di stabilità

A nessuno, in realtà, è dato sapere se la natura sia davvero matrigna, come sosteneva il grande Leopardi, ovvero, pur nella sua indubbia crudeltà, nasconda invece, riposto nelle più profonde sue viscere, un’impronta di quella giustizia, di cui, ahimè, nella vita raramente si trova traccia.
Perché lascia l’amaro in bocca pensare che non solo la vita non è uguale per tutti, ma per alcuni – pochi a dire il vero – sembra la realizzazione di una fiaba, e per molti altri – i più a dir la verità – somiglia spesso all’incarnazione di un incubo.

Leggi il seguito