Conseguenze della morosità nelle locazioni commerciali ed esclusione della tassazione.

Un provvedimento, non più recentissimo, ma di particolare interesse per i proprietari di immobili si riferisce al problema dell’imposizione fiscale in ordine ai canoni di locazioni commerciali non riscossi, ai fini della assoggettabilità all’Irpef.

Si tratta della sentenza n. 516 del 1 luglio 2014, della Commissioni Tributaria Provinciale, Lombardia – Bergamo, sez. II, la cui massima è stata reperita sul sito www.altalex.com del 23 febbraio 2015 (con nota di Federico Marrucci), che ha statuito che “anche in assenza di convalida di sfratto”, i canoni per le locazioni commerciali non devono essere dichiarati, quando sussista una decisione giurisdizionale, comunque accertativa della morosità del conduttore.

La questione derivava dal fatto che il contribuente e ricorrente non aveva indicato in dichiarazione dei redditi il reddito costituito da canoni di fitto di un immobile commerciale e in sede di ricorso aveva fatto presente che non era stato indicato tale reddito, per intervenuto fallimento di parte conduttrice e la conseguenziale non percezione dei canoni.

Il principio sancito dal Giudice Tributario, è quello per cui la norma che esclude la tassazione dei canoni locatizi di immobile ad uso abitativo e non percepiti, non ha natura eccezionale e, quindi, è applicabile anche alle locazioni ad “uso commerciale”, in quanto solo tale interpretazione consente di evitare la contraddittorietà con norme di carattere costituzionale (ad es., con l’art. 53 Costituzione) : conseguenzialmente, secondo la Commissione Tributaria Provinciale Lombardia – Bergamo, l’ammissione al passivo del fallimento del conduttore deve ritenersi come provvedimento giurisdizionale di pari efficacia con la convalida di sfratto ed attestante l’inadempimento di parte conduttrice : la decisione di cui sopra pare, a tutta evidenza, improntata a criteri di ragionevolezza, di equità fiscale e di tutela del contribuente.

Avv. Roberto Negro

Coordinatore Centro Studi APPC Genova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *