Il Parco del Colosseo e il TAR Lazio.

Con la sentenza n. 6720 del 7 giugno 2017 il TAR Lazio – Roma, ha accolto il ricorso in avverso al Decreto del 12 gennaio 2017, istitutivo del cd. Parco del Colosseo ed annullando tale provvedimento per il vizio di “eccesso di potere”.

La sentenza, al di là delle contingenze e delle estese motivazioni decisorie, viene qui segnalata per evidenziare il richiamo, anche se qui svolto solo incidenter, dei Giudici Amministrativi, alla necessità del rispetto della normativa Costituzionale in materia di Pubblica Amministrazione e con un sintetico, ma preciso e pertinente richiamo al disposto dell’art. 97 della Costituzione ed ai principi ivi contenuti.

Leggi il seguito

Sui diritti del mediatore. Orientamenti del Tribunale di Genova.

 

Si segnalano in questa sede e si portano all’attenzione del lettore, che pensiamo interessato alle tematiche e ancor più ai pronunciamenti giurisprudenziali in materia di contratto di mediazione, tre sentenze del Tribunale di Genova e della sezione cui è affidata e che si occupa di tale materia, che possono dare a chi si interessa dello specifico tema, alcuni “orientamenti operativi” , che possono intendersi quali indicazioni a carattere, per cosi dire, “consolidato” in (e su) questioni riguardanti il rapporto che viene ad instaurarsi tra cliente e mediatore.

Leggi il seguito

Ancora sulla responsabilità da cose in custodia ex art. 2051 cod. civ.

 

Ancora sulla responsabilità da cose in custodia ex art. 2051 cod. civ. e sui poteri del Giudice in ordine alla valutazione della Consulenza Tecnica d’Ufficio.

Si ritiene che possano essere di interesse per il lettore le motivazioni e considerazioni svolte in una sentenza del Tribunale di Genova neppure troppo lontana nel tempo, che ha preso in esame una fattispecie di responsabilità per cose in custodia, situazione spesso e volentieri ricorrente in materia di Condominio negli edifici e, in tale ambito, della valenza e della rilevanza da attribuire alle valutazioni, di carattere tecnico – giuridico, svolte nella Consulenza Tecnica d’Ufficio e su quali debbano essere i criteri valutativi ed argomentativi da parte del giudice investito della controversia al riguardo.

Leggi il seguito