Mille Comuni

Nell’anno di Grazia del Signore appena trascorso, e che è il duemiladiciasettesimo, senza che l’Altissimo si sia deciso finalmente a ritornare su questa martoriatissima terra per sancire la fine dei tempi, – che qui molti davvero non ne possono più – sono successe molte, molte cose: poche belle, e le più decisamente brutte, ma io voglio parlarvi , invece, di ciò che non è successo: perché qualche volta un’assenza vale più di cento presenze, e una mancanza può essere molto più interessante di una dovizia.

Leggi il seguito

Vigilia di elezioni

Mentre sto scrivendo, a ventiquattro ore dal voto, non ho la benché minima idea di chi vincerà le elezioni qui a Genova, anzi a dire il vero, non sono riuscito neppure a formarmi un’idea sul candidato al quale dovrei conferire la fiducia, anche perché – personalmente – la mia fiducia si è esaurita ormai da tempo, e in questa società mi sento ormai come un crocifisso nell’ufficio di Stalin.
Gli è che, ormai, non esiste più neppure un “meno peggio” a cui affidarsi, anche perché siamo tutti finiti in un immenso vortice, che come il gigantesco gorgo di Maelström, ha inghiottito tutto, ma proprio tutto: ha ingurgitato non solo l’ottimo, il buono e il sufficiente, ma nelle sue terrificanti profondità sono spariti anche e persino il mediocre, l’insufficiente e, appunto, il meno peggio. E’ solo rimasto il pessimo, ma solo perché, trattandosi di negativo assoluto, non può essere ulteriormente degradato.
Allora, oltre a non votare, non per protesta, ma per dignità, l’unica cosa che posso fare è dare sfogo alla mia morbosa curiosità sul come questo gigantesco gorgo si è formato, e com’è che siamo finiti dentro.

Leggi il seguito

Della casa e dell’abitare a Genova

Lunedì 22 maggio 2017 ore 15.00 presso la sede APPC in Genova, P.zza Verdi n°1 si terrà un dibattito pubblico tra i candidati sindaco sul tema “della casa e dell’abitare a Genova”.

Per partecipare all’evento si prega di prenotare presso la segreteria dell’APPC Genova.

Vi aspettiamo numerosi!

Segreteria Tel. 010584268- 010589672

email: info@appc.it

 

Leggi il seguito

“Le novità per i contratti di locazione introdotti dalla legge di stabilità”

La legge di stabilità ha apportato importanti modifiche in tema di obbligo di registrazione dei contratti di locazione, facendo carico al locatore di provvedere alla registrazione nel termine perentorio di trenta giorni dandone documentata comunicazione, nei successivi sessanta giorni, al conduttore e all’amministratore di condominio.

La mancata  o ritardata registrazione comporta gravi conseguenze anche relativamene ai rapporti tra locatore e conduttore che potrà agire davanti all’autorità giudiziaria per far determinare il nuovo canone, che non potrà eccedere  quello del valore minimo definito ai sensi dell’art. 2 ovvero quello definito  ai sensi dell’art. 5 commi 2 e 3 della legge 431/98, e per la restituzione delle somme eccedenti.

Leggi il seguito

Vendita immobiliare : ancora sulle conseguenze della mancanza del certificato di agibilità.

Si vuole qui segnalare un “pronunciamento” di merito (vedi : Tribunale Taranto 10/12/2014, n. 3721, il cui testo integrale è reperibile sul sito internet “Altalex”), che affronta l’annoso problema degli effetti della mancanza del certificato di agibilità nell’ambito di una compravendita immobiliare; nel caso in esame il giudicante ha risolto il problema attraverso una lettura, improntata a un bilanciamento degli opposti interessi delle parti, del disposto dell’art, 1455 c.c.

Leggi il seguito

Responsabilità appaltatore nel contratto di appalto

QUESITO:

«Ho effettuato lavori di manutenzione straordinaria in un appartamento di mia proprietà. L’impresa a cui ho affidato i lavori per il rifacimento dell’impianto elettrico ha danneggiato le tubazioni del riscaldamento a pavimento, parte comune condominiale. L’amministratore del condominio mi chiede di anticipare il saldo dei danni, nonostante l’impresa si sia detta disponibile a coprire il dovuto con la sua assicurazione. È corretta questa prassi?»

Leggi il seguito