Condominio: qualche precisazione su casi particolari. 

Attenti all’avviso!
In ipotesi di Condominio negli edifici e nel caso in cui una porzione dello stesso appartenga a  coniugi in regime di comunione dei beni, l’avviso  di convocazione di assemblea condominiale va inviato ad entrambi i coniugi.
Così è stato ritenuto in una recente pronuncia dalla Corte d’Appello di Catania, che si è espressa in tal senso con la sentenza n. 924 del 2019.

Precisazioni sui parcheggi nel Condominio.
La Corte di Cassazione, con la recente sentenza n. 21582/2019, ha enunciato il principio per cui “il diritto reale d’uso di aree destinate a parcheggio……..deriva da norme imperative assistite (pertanto) da una presunzione legale di conoscenza da parte dei destinatari”, con la conseguenza che tale vincolo non può essere qualificato come “onere non apparente gravante sullo immobile”, ai sensi della disposizione normativa di cui allo art. 1489 del codice civile.
Chi scrive ritiene che chi acquista un immobile in Condominio debba svolgere, per evitare sgradite sorprese, una previa analisi delle eventuali problematiche relative ai parcheggi.
                                                           Avv. R. Negro  

TORNA AGLI APPROFONDIMENTI